Sì, cambiare.

di mykoize

Mi hanno detto che sono cambiata.
Mi hanno detto che sono più bella, che sono non sono più la stessa.
La gente si sorprende quando mi vede dopo tanto tempo e dice che non mi riconosce.
Mi dicono che sto bene, che questa nuova me é migliore e affascinante.
Io non mi sento cambiata, io mi sento me stessa.
Io mi sento quella che sono sempre stata, ma che nessuno vedeva perché era sotto strati di goffaggine e timidezza.
Che ci sono ancora, ma ho imparato a gestire e a mostrare solo a chi li sa apprezzare.
Perché io sono quella che mangia sei fette di Bunet a casa di Maria.
Quella che riesce a fare dieci macchie diverse con una marmellata da 15 grammi (vero Giu?) o che cade dal letto da sola e sbatte contro il muro.
Quella che cambia umore che sembra Gollum.
Quella che si trincera dietro un muro di conoscenza e di misantropia perché certi giorni non ce la fa e tutto la urta.
Sono sempre così, nei secoli fedele.
L’involucro è un po’ più bellino, sì.
Un po’ più smagliante e sfavillante.
Ma immagino che la maggior parte della gente veda solo quello, nevvero?