Sogni in certe notti

di mykoize

Ho sognato che ero incinta.

E’ colpa dell’epidemia di gravidanze che mi circonda, probabilmente, ma questo mi ha spinto a chiamare tutte le mie amiche che aspettano un pupo/a per accertarmi che stessero bene, dato che io sogno così raramente, che quando sogno di solito c’è qualcosa che non va da qualche parte (no, non sono menagrama e non predico sventura, ma diciamo che a volte sono un po’ sibilla, ecco.)

E poi l’altra notte ho fatto un sogno fantasy così reale che per un po’ mi è sembrato che la mia vita vera fosse il sogno e viceversa.

Me la devo scrivere, tra l’altro, questa storia, che c’erano dei particolari interessantissimi e non sia mai che mi venga fuori una cosa carina (anche se io non scrivo fantasy, cioè, non sono in grado).

Per quanto tutto questo possa sembrare molto bello e molto interessante, in realtà è un po’ come non dormire mai, tant’è che sabato sera mi è partita un’emicrania di quelle da “ti prego tagliami la testa e buttala a mare”.

Però è stato un gran weekend, di quelli in cui non è che fai cose particolari, però, boh, è estate e a me va bene così credo.

Dopo i tre metri di neve di questo inverno, mi sembra tutto bellissimo, anche stare sdraiata al parco a fare un bel niente per tutto il pomeriggio.

Ah, sto in fissa coi Fun. Li ascolto in loop. Salvatemi.

Mood: Some nights – Fun

What do I stand for?

Most nights I don’t know anymore.