Non mi rompas los cocones

di mykoize

Sto cominciando a pensare di essere io quella sbagliata.
Sbaglio nel voler pranzare tranquillamente quando rientro dal lavoro senza dover dribblare avances poco credibili tese probabilmente ad impicciarsi della mia vita amorosa nonchè sessuale, sbaglio a non comunicare tutti i miei spostamenti, sbaglio a voler passare la domenica facendo la manicure ed ignorando il mondo esterno.
Sbaglio nel pensare che questa casa l’ho affittata e non sono un’ospite senza diritto di parola.
Io non mi arrabbio fuori, non lo faccio perché è tutta fatica sprecata e io di energia di questi tempi ne ho già poca e non mi va di sprecarla.
Quindi non mi arrabbio quando trovo gente in casa il lunedì, il venerdì, il sabato e la domenica.
Gente che mi è stata presentata, ma non per questo mi deve star simpatica. Perchè se mi hai visto tipo tre minuti e mi chiedi con chi vado a letto, allora non hai proprio capito un cazzo di me.
E non mi arrabbio se inviti gente a dormire senza farmelo sapere e al mattino io mi trovo davanti a sconosciuti nel mio splendido pigiama.
E non mi arrabbio se l’unica cosa che sai dirmi quando rientro da 9 ore di lavoro è “Ma non dovevi pulire la cucina?”.
Non mi arrabbio, non perché io non sia arrabbiata, ma perché ho altro a cui pensare, perché lo so che tu mi guardi e mi pensi una sfigata, ma stai sicura che il sentimento è reciproco.