Ripartiamo?

di mykoize

Insomma partiamo di nuovo.
Non è che abbia mai smesso di scrivere, ma proprio no.
Solo che ho smesso di pubblicare.
Perchè sono pigra, perchè sono impegnata e perchè sono pigra.
(Sì, l’ho già detto. No, non è un errore.)
Quindi ci riproviamo.
Ripartiamo da qui, da un anno nuovo, l’ultimo dicono i Maya, ma chi se ne frega.
Chissenefrega.
Riparto coi propositi per l’anno nuovo.
Direte: ma tu i propositi per l’anno nuovo li fai il 23 gennaio?
Cosa vi aspettate da una che ha comprato il numero speciale dell’Internazionale di Capodanno e che l’ha letto ieri?
Siamo seri (O meglio, non siamolo. Ma si dice siamolo?).

Quindi che propositi siano:

  1. Viaggiare. Ho cominciato benissimo. Dal primo gennaio ho all’attivo un rientro da Torino, una tre giorni a Londra, un viaggio devastante verso Narnia e due giorni per lavoro in Umbria. Let’s go.
  2. Vedere le persone a cui voglio bene e che mi vogliono bene. Ecco perchè dei viaggi. Quindi qui ci rientrano due matrimoni, una gita a Roma (vero? vero che la facciamo?) e io spero di riuscire a trovare il modo di raggiungere quell’omunculo amoroso (dopo questa mi picchierà, lo sento) di mio cugino in Svezia, ma boh, chissà.
  3. Non uccidere nessuno. Comincio male. Avrei commesso un omicidio dieci minuti dopo il mio arrivo a Narnia. Sapevo anche come sbarazzarmi del corpo, che diamine!
  4. Essere meno rompicoglioni. No, non è ammesso il lancio di pomodori sulla sottoscritta dopo questa affermazione.
  5. Volermi bene un po’ di più. e cercare di vedermi in quel cappero di specchio, anche nei giorni in cui proprio non ce n’è.
  6. Sopportare un po’ di più la gente e smetterla di fare la sociopatica. A patto che non siano degli immondi esseri.

Direi che ci siamo.
Mi riservo il diritto di inventarmi nuovi propositi e di modificare quelli vecchi ovviamente.